\\ Home Page : Articolo : Stampa
v2 day - Italia, democrazia indiretta...
Di Admin (del 12/02/2008 alle 11:42:11, in Attualità, letto 3202 volte)
In Italia abbiamo una democrazia indiretta dove il potere è esercitato da rappresentanti eletti dal popolo (il parlamento). Ma quanti italiano si sentono rappresentati da molti dei parlamentari eletti? Spero nessuno! Popolo Italiano rifletti. Il futuro dei nostri figli è nella espressione del TUO voto.
Italiani noi possiamo cambiare le cose, dobbiamo. Cito beppegrillo
La democrazia può partire solo dal basso. (siamo noi)
Il nuovo Rinascimento avrà origine nei Comuni. (
siamo noi)
I referendum non possono essere cancellati.
(unici strumenti di democrazia diretta)
I referendum non possono essere rinviati. (unici strumenti di democrazia diretta)
La monnezza è di Stato (lo stato siamo noi).
Fuori i condannati.
(non siamo noi)
Due mandati.
Votazione diretta del candidato.

I partiti hanno occupato la democrazia.
I parlamentari non sono eletti, ma nominati.
Per un nuovo Rinascimento.
V-day 25 aprile.

L'Italia è una repubblica parlamentare (quindi a democrazia indiretta) che usa come unici strumenti di democrazia diretta il referendum e l'iniziativa popolare.

Rivendichiamo i nostri diritti: Diritti di cittadinanza

Per diritti di cittadinanza s'intende l'insieme dei diritti civili, diritti politici e diritti sociali che sono alla base della democrazia moderna. Essi giungono alla loro piena affermazione nel XX secolo. La loro estensione alle classi basse della popolazione dipende infatti dall'evoluzione del concetto di Stato a quello di nazione e da quello di sudditi a quello di cittadini.

  • Diritti civili: libertà della persona, libertà di parola, pensiero e fede, diritto alla proprietà, diritto di concludere contratti, diritto alla giustizia; affermazione nel XVIII secolo.
  • Diritti politici: diritto a partecipare al processo politico come membro di un corpo investito di autorità politica o come un elettore dei membri di tale corpo; affermazione nel XIX secolo.
  • Diritti sociali: diritto a un minimo di benessere economico e sicurezza, diritto di vivere secondo gli standard prevalenti nella società; affermazione nel XX secolo.
Voi che leggete questo post, cosa state facendo per i vostri figli? Cosa?